30 ottobre 2006 - Una giornata infernale

gfpnt
The King of GFPosters
gfpnt
The King of GFPosters
Joined: September 8th, 2005, 7:41 pm

November 1st, 2006, 4:50 pm #1

ore 16:44

Su Cayo Paloma si abbatte un forte nubifragio e Luca, molto velocemente, cerca di salvare la legna e la brace dalla pioggia, portandole sotto la capanna in una pentola. Leone, da sotto il riparo, guarda atterrito l'impeto della natura. "Son tutto bagnato, se mi brucio e' meglio!", afferma ad un certo punto il cantante, appoggiando il fondoschiena al braciere.

Di notte, mentre tutti dormono abbracciati per riscaldarsi, Luca cerca di sollevare il morale abbattuto dei compagni: "Io sono abbastanza tranquillo che il fuoco riesca a reggere...". Man mano che il tempo trascorre, il tempo continua a peggiorare e, nel gruppo, la tensione cresce. Calvani: "L'operatore sta aspettando la troupe del giorno... Non e' in contatto telefonico...".

Anche al risveglio i naufraghi trovano una situazione identica a quella della notte. Leone: "E speriamo che si calmi questo depravato e schifoso di tempo... Venisse un po' di sole asciugheremmo i vestiti!".

Mentre Claudio propone di rinforzare la capanna, Sara, guardandosi i vestiti, scoppia a piangere: "Non mi bastano queste cose! Sono tutta bagnata ed ho freddo".

La produzione raggiunge quindi la spiaggia, per portare ai naufraghi un thermos di caffe' bollente. Marina accoglie la cosa con felicita' ed ottimismo: "Mai abbattersi, che un aiuto arriva, prima o poi".

Leone, per sdrammatizzare, indossa le proprie mutande sulla testa: "E' l'ultimo paio che mi e' rimasto!". Nel frattempo, Claudio e Linda procedono con i lavori di ristrutturazione della capanna, aggiungendo e legando altre foglie di palma. A lavoro ultimato, orgoglioso, Chiappucci chiama a se' i compagni: "Andate a vedere e valutate se va bene". Anche il braciere viene spostato, in dimensioni ridotte, accanto al rifugio.

Finalmente i naufraghi possono cenare con la poca pasta rimasta ancora a loro disposizione.
Quote
Like
Share